Archivio tag | Robin Norwood

Donne che amano troppo

Eccomi con la recensione di un altro libro di Robin Norwood, dal titolo “Donne che amano troppo“.

Questo testo, mi era stato indicato, anni addietro, da una conoscente ma non mi era ancora capitato di acquistarlo. Qualche tempo fa, durante uno dei miei “giri di ricognizione” alla Feltrinelli, lo avevo adocchiato su uno degli scaffali e successivamente, l’ho acquistato. E’ entrato a far parte, quindi, della mia piccola libreria  casalinga – un termine un po’ esagerato, forse.

Ma veniamo a noi.

L’autrice, in questo caso, ha analizzato storie di donne innamorate di uomini che le hanno fatte soffrire, tentando inutilmente di “cambiarlo”. Ciascuna, a suo modo, ha avuto problemi durante l’infanzia – in particolare, alcune erano figlie di genitori alcolizzati, o almeno lo era uno dei due – e, crescendo, é come se abbia cercato di replicare quella situazione, imbattendosi in persone che, per vari motivi – perché violente,  avevano conti aperti con la giustizia o semplicemente assenti, perché interessati solo a se stessi – sarebbero state dei partner da evitare. In alcuni casi, addirittura, quando il compagno correggeva i suoi difetti – quelli che, inizialmente, lo avevano reso desiderabile agli occhi della donna – il legame “affettivo” è venuto meno, perché viziato a monte.

Minimo comun denominatore dei vari casi studiati, era il senso di noia ispirato da uomini più equilibrati, coi quali le varie protagoniste delle storie avrebbero potuto intrecciare relazioni più sane.

Alla fine del libro, l’autrice suggerisce come creare gruppi di autoaiuto, per donne che avendo superato difficoltà simili, vogliano mettere a disposizione di altre la loro esperienza.

 

Annunci

Guarire coi perché – Robin Norwood

Rieccomi, dopo tanto, col commento dell’ultimo libro che ho terminato di leggere, proprio ieri sera: Guarire coi perché, di Robin Norwood.

L’autrice, psicoterapeuta specializzata in terapia della famiglia, si occupa di problemi di “dipendenza” ed ha lavorato con tossicodipendenti ed alcolisti. Ha scritto anche “Donne che amano troppo”, ma questa volta si é rivolta ad un pubblico sia maschile che femminile, invitandolo a guardare con occhio diverso alle varie avversità che si incontrano nella vita. Non a caso, il titolo originale dell’opera é:”Why me, why this, why now” ossia “Perché a me, perché questo, perché adesso”.
A tutti sarà capitato di chiederci – a me abbastanza spesso, anche recentemente – per quale motivo si stava affrontando una certa difficoltà in un determinato periodo della propria esistenza. Secondo la Norwood, sono compiti che la nostra anima ci assegna per migliorare noi stessi e curare le nostre ferite più profonde…

Lei stessa, nell’introduzione, racconta che ha scritto il libro, dopo un periodo difficile della sua esistenza: un divorzio alle spalle, difficoltà sul lavoro, tutte cose che l’hanno costretta a fermarsi e rivalutare la sua vita, da un nuovo punto di vista. Come succede alle persone citate nell’opera: tutte, anche dopo un lutto o una malattia difficile, sono riuscite a trovare quel lato positivo che ha permesso loro di andare avanti.